Presentazione Indirizzo Tecnologico

Con una rigorosa attività formativa ed educativa, l’Istituto Tecnico Tecnologico offre un’ottima preparazione tecnico-professionale tale da consentire un rapido inserimento nel mondo del lavoro e una buona preparazione umanistica e scientifica per chi intende proseguire gli studi in ambito universitario.

Il Diploma di Tecnico in Costruzioni, Ambiente e Territorio, affiancato dall’opzione Tecnologie del legno nelle costruzioni e dall’articolazione Geotecnico offre numerose opportunità lavorative e prospettive di carriera professionale.

Il piano di studi dell’Istituto Tecnico Tecnologico è organizzato in un biennio comune e in un triennio di specializzazione con tre indirizzi:

A conclusione del ciclo di studi, il diplomato è in grado di:

  • Selezionare materiali da costruzione adeguati.
  • Intervenire nella gestione e manutenzione dei fabbricati.
  • Rilevare il territorio, le aree libere e i manufatti, scegliendo le metodologie e le strumentazioni più adeguate ed elaborare i dati ottenuti.
  • Applicare le metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti di modeste entità, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia.
  • Utilizzare gli strumenti idonei per la restituzione grafica di progetti e di rilievi.
  • Operare nell’ambito dell’edilizia ecocompatibile e nel rispetto della normativa sulla tutela dell’ambiente.
  • Compiere operazioni di estimo in ambito privato e pubblico, limitatamente all’edilizia e al territorio.
  • Organizzare e condurre i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

In relazione a ciascuno degli indirizzi, le competenze di cui sopra sono sviluppate coerentemente con la peculiarità del percorso di riferimento

  • Progettista, direttore dei lavori o direttore di cantiere.
  • Tecnico specializzato per la realizzazione di tracciati e frazionamenti.
  • Consulente per stime e valutazioni tecniche per privati, tribunali e compagnie assicurative.
  • Esperto in opere di tutela e salvaguardia ambientale e di efficienza energetica.
  • Tecnico specializzato per realizzazioni in bioarchitettura, edificazioni di nuovi insediamenti con edifici integralmente in legno.
  • Tecnico per aziende che forniscono opere in legno.
  • Tecnico presso aziende pubbliche e private specializzate nella ricerca mineraria, energetica e nella valutazione dei rischi idrogeologici (AGIP, ENI, ENEL), in studi professionali ed in centri di ricerca.

Queste attività possono essere svolte come libero professionista tramite l’iscrizione all’albo dei geometri o come dipendente presso studi tecnici, società, ditte, imprese edili, enti e pubbliche amministrazioni.

Tutti gli studenti svolgono tirocini e esperienze di alternanza scuola-lavoro in cui svolgono esercitazioni pratiche con la guida di personale esperto nei più importanti cantieri edili e stradali della provincia
La formazione tecnico scientifica consente un efficace accesso a tutte le facoltà universitarie con particolare riferimento per le facoltà di Ingegneria, Architettura, Geologia, Chimica e Fisica.

Il progetto nazionale EDUSCOPIO analizza le carriere universitarie degli studenti che vengono ricostruite a partire dalle informazioni contenute nella banca dati dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti universitari (ANS) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che raccoglie i dati amministrativi ricevuti dalle segreterie di ateneo.

EDUSCOPIO-Genga-2015