4 _ Notizia

L’addio sussurrato di Arnaldo Bischi preside tutto d’un pezzo e corridore

Il Dirigente Scolastico, i docenti e tutto il personale dell’istituto che ne hanno conosciuto e apprezzato la professionalità esprimono le più sentite condoglianze ai familiari del Preside Arnaldo Bischi.

Articolo pubblicato sul RESTO DEL CARLINO il 29 Marzo 2016

“CLASSE 1929, piobbichese di nascita, sabato scorso è scomparso, a 87 anni compiuti da poco, il professor Arnaldo Bischi, appena sei mesi dopo il fratello Giuseppe. Conosciuto da tutta la città, per antonomasia il professor Bischi è stato per anni “il preside” dell’istituto tecnico “Bramante” di Pesaro, tappa ultima e impegnativa della sua lunga e solida carriera di capo d’istituto alla quale disse addio andando in pensione nell’estate del 1996 e che in passato lo aveva visto all’Itis di Urbino e al “Volta” di Fano. Ricco comunque anche il suo curriculum di docente di chimica e merceologia all’Università di Urbino. Uomo d’ordine, grande personalità, con il professor Arnaldo Bischi si poteva forse non essere sempre d’accordo, ma si doveva, sempre, rispettare la sua determinazione e anche il suo coraggio nel difendere le proprie idee e convinzioni. Anche nei periodi caldi della contestazione studentesca.
SINGLE per tutta la vita, la sua attività professionale era stata sempre affiancata attraverso gli anni dalla passione e dall’amore per l’attività sportiva: senza timore di smentita si può ben dire che lui fu un grande preside ed anche un grande sportivo, nel senso più autentico del termine, quello di gareggiatore e agonista. Fu ciclista e fu soprattutto, almeno nel ricordo, podista e marciatore. Non bisogna faticare troppo per chiudere gli occhi e rivederlo con la sua classica falcata, magro e tenace, prima dritto come un fuso e poi piegato come un olivo, correre per i viali del mare del tutto disinteressato, nell’abbigliamento, al freddo e alla pioggia. Bisogna essere dei tipi tosti per affrontare la dura specialità del triathlon come Bischi fece fin dal lontano 1984 ad Ostia con la compagnia degli ‘Omaccioni’, continuando a praticare questa disciplina fin al 1993. Forse perché nato ai piedi delle montagne, degli ‘Omaccioni’ non gradiva invece i bagni fuori stagione di capodanno. Nel suo passato legato allo sport c’è anche un periodo di dirigenza con la scherma di Jesi.
Professore come va? «Come vuole che vada, siamo ancora qua», rispondeva sorridente a chi lo conosceva, prima di svoltare l’angolo del Corso. Il funerale e la cerimonia religiosa di Arnaldo Bischi si svolgeranno domani alle ore 9,30 nella chiesa del Porto. Ai familiari vanno le condoglianze del “Carlino” Pesaro.”

Post expires at 1:00am on Monday 15th August, 2016